Tutto mostrato alla BlizzConline per Overwatch 2: nuove mappe, modifiche al gameplay, aggiornamenti della storia e altro ancora

Dopo essere stato annunciato alla BlizzCon 2019, Overwatch 2 sembrava essere un semplice passo da compiere per la serie. All’epoca, sembrava che sarebbero stati aggiunti alcuni elementi PvP e alcune piccole modalità PvE erano in arrivo in futuro. Dopo il 2019, i fan potevano essere facilmente compresi per aver pensato che questo fosse un aggiornamento minimo di quello che avevamo già nel primo gioco. Avanti veloce alla BlizzConline 2021, e Jeff Kaplan e il resto del team di Overwatch ci hanno finalmente dato uno sguardo significativo a ciò che possiamo aspettarci da Overwatch 2, ogni volta che esce.

La squadra ha mostrato un’ampia varietà di aspetti che saranno diversi dal gioco che conosci oggi. Dai cambiamenti al PvP che potrebbero potenzialmente attenersi alla narrazione cinematografica che i fan hanno imparato ad amare, ci sono molte cose che cambieranno il mondo di Overwatch nel sequel. Overwatch 2 potrebbe essere un po ‘più lontano di quanto vogliamo, ma nel frattempo possiamo dare un’occhiata a queste entusiasmanti funzionalità mostrate durante la BlizzConline 2021.

Nuove mappe

Una delle cose più eccitanti che le persone aspettano con impazienza quando le versioni di Overwatch 2 sono le nuove mappe su cui combatteremo. Nel 2019 abbiamo visto Toronto e una nuova modalità chiamata Push. Quest’anno abbiamo avuto a disposizione due nuovissime location PvP: Roma e New York City.

Immagine tramite Blizzard Entertainment Immagine tramite Blizzard Entertainment

Roma è bellissima ed è stata ispirata da molte foto scattate da un designer ambientale del team durante le vacanze. Anche le parti in rovina della città sono state ricostruite per portare quella sensazione di Overwatch nel luogo.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Il design di New York City è fatto per sembrare “straordinariamente Overwatch” pur mantenendo molti aspetti della città che ti aspetteresti di vedere, comprese le luci al neon e le pizzerie.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Al momento della stesura di questo articolo, non sappiamo quale sarà la modalità di gioco su queste mappe, ma ce ne saranno ancora di più in arrivo quando Overwatch 2 verrà rilasciato.

Modifiche al PvP

Anche se ci aspettavamo di vedere nuove mappe ed eroi portati su Overwatch quando uscirà il nuovo gioco, è stato un po ‘più sorprendente sentire Jeff Kaplan dire che la filosofia del team di sviluppo sulle partite PvP sta cambiando. Da quando Overwatch è uscito nel 2016, sono avvenuti alcuni cambiamenti, ma quando guardi come i personaggi interagiscono tra loro, è rimasto per lo più lo stesso.

Il team di sviluppo ha rivelato nuove abilità passive non solo ai singoli personaggi ma alle classi di ruolo in generale. Ad esempio, i caratteri DPS sono impostati per avere un leggero aumento di velocità. Nel gioco in questo momento, la velocità di viaggio regolare è coerente tra tutti i personaggi prima che utilizzino qualsiasi abilità. I carri potevano anche vedere una riduzione del loro raggio di contraccolpo e tutti i supporti potevano vedere la guarigione automatica invece della sola Mercy.

Ci si può aspettare che i cambiamenti generali degli eroi arrivino anche quando Overwatch 2 verrà rilasciato, e dal suono delle cose, questi saranno più grandi delle solite note sulla patch che il primo gioco vede ora. Un esempio dato è che Reinhardt può ora usare Firestrike due volte e controllare o annullare la sua carica ogni volta che vuole. Durante l’intervista, Kaplan ha notato che la squadra sta esaminando più da vicino i personaggi dei carri armati in particolare con il modo in cui giocano nel gioco. Sebbene non tutti possano ricevere cambiamenti significativi, ci saranno alcune differenze nel modo in cui i personaggi vengono utilizzati nella sezione PvP di Overwatch 2.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Aggiornamento della storia

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Tutti amano la storia e la tradizione di Overwatch, quindi il sequel che introduce una modalità Storia non è sorprendente. Kaplan dice che scopriremo chi sta causando la seconda Rivolta Omnic (che abbiamo già accennato a Doomfist che parla con un leader omnico sotterraneo negli Archivi) e vedremo tutti questi personaggi interagire in un modo che non avevano prima. Ogni singola missione della storia avrà introduzioni cinematografiche e finali, più personaggi tra cui scegliere (tutti con i propri dialoghi), NPC per la prima volta (sorprendentemente una prima in Overwatch al di fuori dei servant omnics) ed eventi specifici che prenderanno il via. spento durante le missioni.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Il direttore creativo di Overwatch 2 Jeff Chamberlain è stato sentito più volte durante la BlizzConline dire cose sulla falsariga di quanto possa essere oscura la brillante storia di Overwatch. Stanno cercando di trovare quell’equilibrio senza rendere le cose troppo cupe e dando la giusta quantità di conflitto in modo che la vittoria abbia un significato.

Durante questa parte dello streaming, abbiamo anche avuto alcuni primi sguardi sui potenziali filmati nella storia cinematografica di Overwatch 2. Vediamo Widowmaker e Sombra attaccare Zenyatta e Genji, Reinhardt che carica su Bastion prima che Torbjorn impedisca loro di combattere, e alcuni primi schizzi di personaggi della nave da trasporto che volano e vengono abbattuti.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Ci sono buone probabilità che ci siano alcuni luoghi esclusivi di questa modalità storia. Queste posizioni sono state costruite appositamente per raccontare la storia in quest’area e, dalle prime occhiate che ne abbiamo avuto, queste posizioni sembrano non adattarsi a un design PvP a meno che non abbiano una forma alternativa di ciascuna mappa su cui stanno lavorando. Luoghi specifici come il Workshop di Torbjorn a Gothenberg e in India sono stati progettati distintamente attorno alla modalità storia e si concentrano principalmente su ciò che sta accadendo lì in quel momento.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Terminando le cose della modalità Storia, ogni livello avrà eroi specifici tra cui scegliere. Chi scegli in ogni livello avrà un dialogo unico con altri personaggi particolari che combatteranno al loro fianco come nel primo Overwatch.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Missioni eroe

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Le missioni eroe sono un po ‘una modalità secondaria che si affianca alla storia principale di Overwatch 2. Le abbiamo viste per la prima volta alla BlizzCon 2019, ma all’epoca sembravano una piccola inclusione. Tuttavia, lo streaming di oggi li ha fatti sembrare molto più significativi nella portata, con centinaia di missioni eroiche promesse per il gioco quando uscirà.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Le missioni eroe sono esperienze PvE cooperative in cui i giocatori lavorano insieme per raggiungere un obiettivo su diverse mappe nella tradizione di Overwatch. Queste sono più coinvolte delle missioni Archive nel primo Overwatch, dove sembra molto più un’esperienza di Left 4 Dead in cui i giocatori stanno solo cercando di arrivare alla fine del livello. Qui, i giocatori hanno obiettivi da completare, inclusa la raccolta di contenitori e la consegna a un obiettivo e l’attivazione delle celle energetiche.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Sebbene le missioni eroe non siano la modalità Storia principale, porteranno sul tavolo aspetti della tradizione di Overwatch con il modo in cui i personaggi interagiscono tra loro e gli indizi ambientali che abbiamo imparato ad amare nel primo gioco. Tanto che le mappe attualmente nel gioco vedranno aggiunte nuove espansioni che cambieranno ciò che sai sui livelli che sono stati in Overwatch sin dall’inizio. Quando entri in questi luoghi più vecchi suoniamo da anni; troverai qualcosa di nuovo che non ti aspettavi.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Tempo dinamico

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Quello che era iniziato come un piccolo prototipo di una tempesta di sabbia sulla mappa del Tempio di Anubi si è trasformato in un sistema meteorologico dinamico completamente nuovo in arrivo su Overwatch 2. Il tempo dinamico sembra essere confermato solo per le missioni degli eroi poiché il bilanciamento competitivo per qualcosa del genere non lo sarebbe facile in PvP.

Immagine tramite Blizzard Entertainment Immagine tramite Blizzard Entertainment

Quando inizi una missione, l’intera mappa apparirà probabilmente diversa prima di partire. Se ti trovi in ​​un luogo invernale, può verificarsi una bufera di neve o l’ora del giorno può cambiare man mano che avanzi. Abbiamo visto pioggia a Parigi e tramonti diversi a Numbani da quelli di Hollywood.

Immagine tramite Blizzard Entertainment Immagine tramite Blizzard Entertainment

Sembra che otterrai una buona valutazione delle condizioni meteorologiche in ogni missione dell’eroe prima di iniziare, in modo da poter modificare la composizione della tua squadra per adattarla a qualsiasi cosa stia accadendo. Un esempio di come questo sia utile è che Hanzo e Widowmaker hanno un’abilità e un finale che rivelano i nemici attraverso le tempeste di sabbia in modo che tutti i compagni di squadra possano vedere meglio.

Progressione e talenti

Il sistema di talenti che è stato mostrato nel 2019 è stato ampliato e ora offre un albero delle abilità approfondito per personalizzare il modo in cui il tuo personaggio si comporta in PvE. Ogni personaggio ha il proprio ampio albero delle abilità, il che significa che ti divertirai a trovare le nuove abilità di ogni personaggio.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Nel 2019 abbiamo visto Mei trasformarsi in una palla di ghiaccio rotolante e Tracer bombardare più nemici quando ne attaccava uno. Questa volta, abbiamo esaminato il campo di cura di Solder: 76 con aggiornamenti per far sì che il campo lo seguisse dopo averlo schierato e inviato un’onda d’urto ai nemici respinti nel raggio.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Abbiamo anche dato un’occhiata a Mercy che spara una sorta di proiettile dal suo Caduceus Staff e resuscita più compagni di squadra da una distanza come faceva il suo vecchio finale. Ci è stato anche detto dei lanciagranate a doppia impugnatura Junkrat e dell’installazione di una trappola elettrica. È stata mostrata anche una rapida occhiata a Reinhardt che sparava una carica di ghiaccio.

Loading...

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Avremo bisogno di vedere se questi arrivano effettivamente nel prodotto finale di Overwatch 2, ma sembra che gli sviluppatori si stiano divertendo a infrangere tutte le regole passate di Overwatch per cambiare questi personaggi nelle missioni PvE.

Nuovi look per i personaggi

Uno dei cambiamenti più interessanti di Overwatch 2 è il modo in cui il team sta aggiornando l’aspetto di ogni singolo personaggio di Overwatch rispetto a come li conosciamo oggi. Abbiamo visto alcuni aggiornamenti nel 2019, ma ne sono stati offerti altri durante lo streaming Dietro le quinte. Il nostro primo sguardo è stato a McCree, che mantiene il suo solito aspetto da cowboy ma avrà una barba leggermente più lunga e una nuova sciarpa. Nel complesso, sembra simile, ma aggiornato. Questo è ciò che la squadra sta cercando.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Pharah ha ricevuto aggiornamenti minimi al suo aspetto, con per lo più solo il colore della sua armatura alterato e la sua visiera più trasparente di prima.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

L’armatura di Reaper è più evidente di quanto non fosse nel primo Overwatch. Quando l’hai guardato prima, tutto quello che hai visto era un personaggio con una maschera da teschio che indossava un cappuccio. Ora puoi vedere la sua armatura sotto e piccoli accenni di argento e rosso per andare con il suo design principalmente nero.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Widowmaker ha ottenuto anche una nuova armatura nella sua tuta, ma nel complesso sembra molto simile al suo aspetto attuale in Overwatch. Il cambiamento più significativo per lei è che i suoi capelli sono ora intrecciati invece di essere in una lunga coda di cavallo.

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Altri nemici

Immagine tramite Blizzard Entertainment

Jeff Kaplan ha detto nello stream che nel 2019, il combattimento del PvE in Overwatch 2 non era così coinvolgente come avrebbero voluto, quindi con questo in mente, hanno deciso di portare più nemici al tavolo. Durante l’evento degli Archivi ogni anno, avevano iniziato ad aggiungere nemici del Settore Nullo, ma nessuno di loro era davvero memorabile, ed erano piuttosto semplici.

Da quel momento, il team di Overwatch ha aggiunto tonnellate di diversi nemici che interagiscono con i giocatori in modo molto diverso dagli altri. Kaplan afferma che gran parte del 2020 è stata dedicata a rendere questi cattivi più coinvolgenti e vari di quanto abbiamo visto prima nel gioco.

Passaggio del suono dell’arma 2.0

Un annuncio un po ‘più piccolo fatto durante lo streaming è stato che il team di Overwatch sta esaminando attentamente il suono delle armi nel sequel. Allo stato attuale, i suoni delle armi vanno bene ma non risaltano durante il gioco. Il team sta lavorando per rendere quell’aspetto del gioco più dinamico e degno di nota durante il gioco. Ciò significa che i suoni emessi dalle tue armi saranno diversi se ti trovi in ​​un edificio, all’esterno, in un luogo invernale o in un tunnel.

Non più 2CP?

Immagine tramite Blizzard Entertainment

In una piccola nota a margine di Jeff Kaplan, 2CP o Dual Control Point, le mappe potrebbero non esistere in Overwatch 2. I fan di Overwatch hanno ampiamente criticato mappe come Horizon Lunar Colony, Parigi e Temple of Anubis per anni. Il clamore è diventato così diffuso che Horizon e Paris sono state le uniche due mappe rimosse da tutto il gioco competitivo. Anche se Kaplan fa questa affermazione non significa per certo che quelle mappe non torneranno, c’è una possibilità. Se a qualcuno piacciono quelle mappe, probabilmente esisteranno ancora in modalità Arcade o Quick Play come sono state in Overwatch dall’inizio.

Il post Tutto mostrato alla BlizzConline per Overwatch 2 – Nuove mappe, modifiche al gameplay, aggiornamenti della storia e altro è apparso per la prima volta su emagtrends.

Loading...