Kakarot cambia la trasformazione di Super Saiyan 2 di Gohan

Prima del rilascio di Dragon Ball Z: Kakarot, l’editore Bandai Namco Entertainment ha dichiarato che il gioco spiegherebbe ulteriormente l’iconica trasformazione di Super Saiyan 2 di Gohan. Questo inizialmente sembrava strano a molti, poiché la causa apparente nell’anime era la sua rabbia derivante dalla morte di Android 16, ma confermò che sarebbe andato in profondità nei sentimenti di Gohan e perché sentiva quella rabbia. Dopotutto, Android 16 e Gohan erano vicini ma non vicini a Goku-Krillin (con la morte di quest’ultimo che era la motivazione principale per la trasformazione iniziale di Super Saiyan di Goku).

E il modo in cui Dragon Ball Z: Kakarot gestisce questo cambiamento è lieve, ma per dirla semplicemente, la trasformazione iniziale nell’anime è stata seguita da ampi sentimenti. Nel gioco, è molto più mirato e diretto, quasi come se Android 16 stesse dicendo direttamente a Gohan di diventare un Super Saiyan 2. NOTA: questo articolo contiene SPOILER MINORI per DBZ: Kakarot.

Inizialmente, Gohan ha il compito di raccogliere Memorite per aiutare Bulma e suo padre a risolvere Android 16, che porta al primo momento di legame tra i due personaggi in Dragon Ball Z: Kakarot. Android 16 chiede a Gohan di accompagnarlo nei boschi dove si legano al loro amore per gli animali e quindi Gohan deve sconfiggere alcuni robot dei bracconieri. Durante questo combattimento, Android 16 misura la forza di Gohan prima di pronosticare che Gohan sarà il fattore decisivo nei giochi per cellulari.

È chiaro sia nei giochi che nell’anime che Android 16 ama la vita e dopo questo incontro Dragon Ball Z: Kakarot, Gohan si domanda come lui e Android 16 siano simili. Questo momento di riflessione è breve, ma in termini narrativi, fa molta strada. Indica chiaramente che Android 16 e Gohan sono essenzialmente due facce della stessa medaglia: potenti combattenti che odiano il combattimento, più forti DBZ: Kakarot personaggi che detestano il conflitto. Dopotutto, Android 16 menziona che la sua direttiva principale è uccidere Goku ma non la segue mai perché odia i conflitti.

Questo in qualche modo prefigura come Gohan smetterà di combattere Cell dopo averlo chiaramente battuto in una forma Super Saiyan standard per chiedere a Cell di fermare questa follia; nonostante sia il suo “destino” e il suo obiettivo principale, Gohan non vuole uccidere Cell allo stesso modo in cui Android 16 non vuole davvero uccidere Goku. È una bella dualità che è resa più evidente in Dragon Ball Z: Kakarot di quanto non fosse l’anime, e uno che prefigura bene come Gohan alla fine si allontani dall’essere un combattente per diventare uno studioso. Ciò si riflette anche più tardi dopo la sua sconfitta di Cell, poiché mette in discussione il suo ruolo e cosa fare ora che Goku non è più in giro per difendere la terra.

Quando Gohan interrompe il combattimento con Perfect Cell, che porta alla creazione di Cell Jrs., Ci sono due personaggi che chiaramente si aspettavano più Gohan di quanto desiderasse. Innanzitutto, è chiaro che Goku si aspettava troppo dal momento che Cell cercava di schiacciare Gohan, poiché voleva concedere a Gohan più tempo, ma Piccolo fa notare che non è un combattente come lui. Sottolinea che, in questo momento, Gohan si sta probabilmente chiedendo perché suo padre non lo sta salvando, non si arrabbia. Per molti, questo uno di quei momenti che potrebbero essere citati per indicare che Goku è un cattivo padre, ma aveva fiducia in Gohan, forse troppo.

In secondo luogo, mentre Android 16 si prepara a eliminare Cell con la sua esplosione (che non può perché la bomba è stata rimossa), Android 16 si scusa per aver coinvolto Gohan. Come Goku, Android 16 si rende conto che non è nella natura di Gohan, e come tale, spingerlo a pensare che fosse l’unica figura in questa lotta era troppo per lui. Ovviamente, Gohan ha il potere dentro di sé, ma non ha ancora la risolutezza di suo padre o la giustificazione di Android 16 …

Dopo che Android 16 è andato in pezzi e la sua testa è rotolata davanti a Gohan, il messaggio è incredibilmente simile a quello dell’anime. Tuttavia, è più appuntito. Android 16 parla ampiamente nell’anime, semplicemente implicando che sono simili e che va bene, e dentro Dragon Ball Z: Kakarot, inizia lo stesso. Dice a Gohan che “non è un peccato combattere per ciò che è giusto”, ma poi gli dà ulteriore motivazione.

In una linea forse più adatta a un Dark Lord of the Sith, Android 16 dice a Gohan di “cedere alla tua rabbia, lascia che fluisca attraverso di te”. Ribadisce quindi il suo amore per le piante e gli animali e poi chiede direttamente a Gohan di proteggerli. Ribadisce inoltre le aspettative di cui sopra dicendo a Gohan che conta su di lui. Dopo che Cell ha schiacciato la testa di Android 16, la rabbia di Gohan inizia a salire e raggiunge la trasformazione di Super Saiyan 2 in Dragon Ball Z: Kakarot.

In sostanza, c’è più accumulo e contesto per la trasformazione Dragon Ball Z: Kakarot rispetto all’anime. Mentre l’anime doveva essere dedotto principalmente sui dettagli relativi ai due personaggi, il gioco rende più evidente riflettere Gohan in Android 16, rendendo quindi la connessione ancora più forte. D’altra parte, tuttavia, il cambiamento è davvero lieve. È possibile che i fan giochino in questo segmento senza rendersi conto dei cambiamenti — al di fuori del contenuto originale, cioè — e non pensarci molto. Ciò non significa che sia meno importante, dato che Gohan raggiunge il momento in cui i fan del franchise stanno aspettando, mentre avanza con la fine del combattimento con Cell via Goku e il padre-figlio Kamehameha di Gohan.

Loading...
Loading...