Gli sviluppatori di Doom Eternal parlano di livelli di difficoltà e ispirazione da Mario Kart

 

Anche se mancano ancora alcune settimane, i giocatori stanno già parlando di una tempesta su Doom Eternal. Stiamo parlando del livello di “potenziale gioco dell’anno”. E dall’aspetto delle cose, avrà un livello di esperienza simile a quello dei nuovi arrivati ​​come per i giocatori più duri.

Il co-direttore del gioco, Hugo Martin, ha recentemente parlato con USGamer delle impostazioni di difficoltà all’interno di Doom Eternal. Ovviamente, Nightmare spingerà i giocatori ai loro limiti. Ma anche la difficoltà più semplice del gioco avrà una quantità enorme di follia demoniaca da respingere. Per questo, attribuisce un’ispirazione piuttosto improbabile: Mario Kart.

Ciò è dovuto allo stesso livello di abilità necessario. Ha notato come nelle serie di corse di Nintendo, giocare su easy sia “l’impostazione più lenta”. Detto questo, i fondamentali fondamentali rimangono ancora al loro posto. “Ho ancora bisogno di alimentare lo slide” e “usare le mie risorse”, ha spiegato.

Ma poi ha parlato di come la differenza principale nell’ambientazione più difficile sia “semplicemente fottutamente più veloce”. Nota come la squadra lo stia usando come obiettivo generale per Doom Eternal, mantenendo un’intensità pura su tutta la linea.

Il passaggio da Doom del 2016 è stato fondamentale, sottolinea Martin. Ha sentito che “il gioco è cambiato troppo da ogni difficoltà” con quella versione. Ad esempio, ha spiegato come le palle di fuoco sono diventate più precise, colpendo il bersaglio con maggiore efficienza. Non pensava che questo si avvantaggiava del set di abilità di un giocatore, e invece si è imbattuto in una mossa “maledetta” economica.

Con Doom Eternal, la squadra troverà più di un equilibrio, invece di cose ingiuste che spazzano via i giocatori. Indipendentemente dalla difficoltà scelta dai giocatori, è “sostanzialmente lo stesso gioco esatto”. L’unica differenza è che quelli di Nightmare stanno “facendo molto più velocemente”.

Poi c’è permadeath, la sfida più dura in Doom Eternal. Ciò significa che anche il minimo graffio di un demone ti finirà in quel momento. Si chiamerà Extra Life Mode e sarai effettivamente in grado di vedere dove sono morti altri giocatori nella modalità. Ora si tratta solo di rimanere in vita un po ‘più a lungo …

Doom Eternal uscirà il 20 marzo per Xbox One, PlayStation 4 e PC; e in un secondo momento per Google Stadia e Nintendo Switch
. Di seguito puoi vedere l’ultimo trailer della storia.

Loading...
Loading...