Tutto ciò che sappiamo Call of Duty 2020 – Finestra di rilascio, nome, aspettative

Sebbene non sia stato ancora annunciato ufficialmente da Activision, si può presumere che lo sviluppatore Treyarch sia al lavoro per portare i fan alla prossima generazione di Call of Duty nel 2020. In genere, ci sono annunci fatti su ogni prossima puntata a metà dell’estate, ma chiaramente, questo non è un anno normale. Quindi, per ora, ai fan rimangono solo alcune perdite che indicano quale sarà il prossimo Call of Duty si chiama e cosa comporta.

Il nome e la finestra di rilascio possibili per il gioco

Queste sono le due immagini promozionali Doritos Double XP per le quali ero già stato in precedenza da una fonte anonima Call of Duty 2020 Black Ops Cold War. Ero troppo preoccupato per i problemi di copyright per pubblicarli prima, ma da quando CharlieIntel li ha condivisi (suppongo?) Sono al sicuro. pic.twitter.com/yvvjH7CvKU

– TheGamingRevolution (@ TheGamingRevo3) 26 luglio 2020

Come riportato da rispettabile Call of Duty insider CharlieIntel, numerosi account Twitter dedicati alle ultime notizie per il franchising hanno ricevuto messaggi diretti con foto di una borsa Doritos che promuove doppi codici XP per il titolo successivo, che mostra il nome, Call of Duty: Black Ops Cold War. La pubblicità scrive che i codici saranno attivati ​​a partire dal 5 ottobre 2020. Tuttavia, ciò non significa che il gioco uscirà di questa data, poiché Modern WarfareLe promozioni Doritos sono iniziate poche settimane prima della data di lancio del 25 ottobre 2019.

Quindi si può presumere, se queste perdite si rivelano vere, che quest’anno Call of Duty avrà una finestra di rilascio simile per, almeno, per le piattaforme current-gen. Per le edizioni di prossima generazione, non esiste ancora alcun mondo se si tratti di un titolo di lancio per PlayStation 5 e Xbox Series X, tuttavia, Call of Duty: Ghosts è stato, nel 2013, per PS4 e Xbox One.

Cosa possono aspettarsi i giocatori Call of Duty 2020

All’inizio di luglio, sul mercato Xbox è stata trovata un’alfa per il prossimo gioco, intitolata “The Red Door”, con molti data mining in grado di estrarre alcuni file molto significativi da esso. Alcuni file portavano nomi di possibili missioni della campagna, con impostazioni menzionate a fianco, come ad esempio: “K.B.G. (Russia) “,” Hub 8 (Germania) “e” Prigioniero (Vietnam) “. I file multiplayer scoperti confermano anche questa presunta impostazione della Guerra Fredda, con mappe archiviate denominate “Mar Nero”, “Miami” e “Mosca” che vengono portate alla luce. Naturalmente, questi potrebbero essere solo nomi di segnaposto per il momento e potrebbero cambiare in qualsiasi momento della produzione.

C’è ancora più peso per sostenere l’idea che questa puntata sia un altro titolo di Black Ops, dato che una modalità cooperativa di Zombie è stata trovata anche in “The Red Door”. Finora, quelli che scorrevano tra i dati hanno trovato quattro mappe per la modalità apparente: “Duga”, “Foresta”, “Russia” e “Piste da sci”.

Tutti questi file hanno molto in comune con Warzone Uova di Pasqua che spuntano da aprile. Ad esempio, i giocatori hanno trovato telefoni nel gioco e li hanno presi per sentire la voce di un uomo arrabbiato che parla russo dall’altra parte. Più recentemente, Warzone gli aggiornamenti hanno iniziato ad aggiungere poster di ciò che sembra essere di zombi astronauti.

Per lo shock di molti, Call of Duty non è apparso in nessuna delle conferenze sui giochi di PlayStation 5 o Xbox Series X. Il lato positivo è che il franchise è noto per il debutto del gameplay in ogni Gamescom, che andrà in diretta quest’anno dal 27 al 30 agosto in digitale. Quindi, tieni duro, fan di Black Ops. I tuoi sogni potrebbero diventare realtà presto.

Loading...
Loading...