TikTok e oltre 50 altre app cinesi sono state bandite in India

L’app TikTok con sede in Cina è stata bandita in India, insieme ad oltre 50 altre applicazioni, a causa dello stato delle relazioni attuali tra Cina e India.

TikTok, insieme ad altre app di proprietà cinese tra cui Helo e WeChat, è stato bandito dal governo indiano dopo aver invocato il suo potere ai sensi della Sezione 69A dell’Information Technology Act. Il governo indiano ha sostenuto che questo divieto è necessario poiché queste applicazioni “sono impegnate in attività che sono pregiudizievoli per la sovranità e l’integrità dell’India, la difesa dell’India, la sicurezza dello stato e l’ordine pubblico”.

La mossa di Nuova Delhi arriva appena due settimane dopo una scaramuccia tra eserciti indiani e cinesi oltre il confine che è condivisa tra le due nazioni. L’India ha perso almeno 20 soldati nel conflitto.

Il divieto potrebbe essere un duro colpo per TikTok, che ha almeno 800 milioni di utenti in tutto il mondo. Oltre a perdere il mercato indiano, questa azione potrebbe spingere altre nazioni a intraprendere azioni simili contro l’app. Fonti hanno riferito a The Economic Times in India che più paesi potrebbero seguire le orme dell’India e vietare l’app.

TikTok ha affrontato un bel po ‘di polemiche negli ultimi mesi sui suoi legami con il governo cinese e sulla sua sicurezza porosa. A gennaio, la Check Point Research di Isreali ha scoperto che l’app conteneva numerose vulnerabilità che potevano consentire agli hacker di rubare i dati degli utenti. Inoltre, diverse filiali del governo degli Stati Uniti hanno vietato ai membri di utilizzare l’app.

Loading...
Loading...