Spiegazione del finale del film “Blood Vessel” e spoiler: come è sopravvissuta Tekena?

L’ultima uscita di Netflix, Blood Vessel, racconta la storia straziante di sei individui che si intrufolano su una nave per fuggire dal loro villaggio devastato dalla fuoriuscita di petrolio. Un tempo vivevano felici nel loro tranquillo villaggio, ma la scoperta di un minerale malvagio cambiò tutto. Spinto dall’avidità e dal capitalismo, il governo ha installato un oleodotto, inquinando l’acqua dolce del fiume. La frustrazione portò a rivolte contro il governo e l’esercito, che provocarono la morte di molti civili. Nonostante le promesse delle compagnie petrolifere di ripulire l’inquinamento, non hanno mai mantenuto il loro impegno. Questo fallimento causò un diffuso malcontento tra i giovani, trasformando le proteste pacifiche in violenti tumulti. Per cercare migliori opportunità e provvedere alle proprie famiglie, alcuni hanno deciso di viaggiare all’estero, mentre altri avevano le proprie ragioni per lasciare il Paese.

Spoiler in vista

Perché Abbey, Oyin e altri volevano lasciare il villaggio?

Tutti avevano le loro ragioni. Ad esempio, Abbey e la sua amante, Oyin, volevano scappare dal loro villaggio perché il padre di Oyin voleva prenderlo perché non approvava che stessero insieme. L’odio del vecchio era così vile che ha persino incastrato Abbey come un ribelle in modo che l’esercito potesse giustiziarlo. Inoltre, voleva anche che Oyin abortisse il bambino che aveva in grembo. Ciò non lasciò ad Abbey e Oyin altra scelta se non quella di lasciare la città. D’altra parte, Boma e Degbe sono diventati ricercati quando hanno ucciso accidentalmente un soldato mentre davano fuoco a un oleodotto. I due erano ribelli che avevano preso posizione contro il loro governo corrotto e le compagnie petrolifere. Il generale intendeva fare di questi due un esempio e fece perlustrare l’intero villaggio dai suoi soldati.

Le ragioni di Tekena e Oluto erano le ultime del gruppo, che non scappavano né dall’ira di un parente furioso né dall’esercito. I fratelli speravano di trasferirsi all’estero per avere migliori opportunità e poter provvedere alla propria famiglia. Il caso li ha riuniti tutti e, in difficoltà, hanno tutti unito le forze. Oluto raccontò loro del signor P, che aveva promesso a lui e a suo fratello Tekena che li avrebbe portati fuori dal paese in cambio di denaro. Inizialmente titubante, il signor P alla fine ha accettato di contrabbandarli tutti e sei. Il signor P li condusse in uno scompartimento simile a una scatola che non ospitava il bagno, il che significava che avrebbero dovuto fare i bisogni in un secchio. Per aggiungere la beffa al danno, al gruppo è stato detto che avrebbero ricevuto un solo pasto al giorno. O accettate l’accordo o lasciate subito la nave, come ha affermato il signor P. Oltre a ciò, è stato loro detto di rimanere in silenzio. La stanza era piena di fori di proiettile e le pareti erano dipinte di sangue, il che indicava che quelli che erano nella stanza prima di loro non erano così fortunati.

Come sono diventate complicate le cose per il Degbe e gli altri?

La fortuna della banda è stata in vacanza dall’inizio del film. Pertanto, l’uomo che avrebbe dovuto prendersi cura di loro e nutrirli ha avuto un lieve infarto ed è stato scortato giù dalla nave. Inoltre la nave è stata fermata anche dalla Marina nigeriana e non è riuscita a salpare; il responsabile, Igor, ha fornito le ricevute di tutto il carico a bordo. Igor ha cercato di corrompere l’ufficiale, ma purtroppo non si è venduto come il suo predecessore e ha rifiutato. Tuttavia, la nave salpò presto quando Igor chiese un favore ai suoi amici del governo nigeriano. Mentre accadeva tutto questo, Degbe e gli altri morivano di fame. Quando la situazione divenne insopportabile, Degbe lasciò la stanza per cercare il signor P. Anche Abbey seguì l’esempio e lasciò la stanza per andare a prendere le medicine per curare la sua ragazza malata. Abbey assicurò anche a Boma e ad altri che avrebbe trovato e riportato indietro Degbe.

Sfortunatamente, Degbe è stato catturato mentre curiosava nella dispensa della nave. Degbe informò Igor degli altri quando gli fu promesso un bel bagno e un pasto decente. Boma, Oyin e altri hanno confessato che è stato il signor P a permettere loro di salire a bordo della nave in cambio di una discreta somma. Tuttavia, quando Igor ha chiamato il signor P per confermare la loro storia, quest’ultimo si è tirato indietro e ha dichiarato di non aver fatto salire nessuno sulla nave. Credendo che fossero spie nigeriane, Igor sparò a Degbe a bruciapelo e catturò gli altri. La situazione si intensificò e Boma uccise accidentalmente Anya, compagna e sorella di Igor. Per rappresaglia, Igor sbucciò il skin dal corpo di Boma mentre era cosciente e respirava. All’inizio Igor voleva proteggere le sue attività di contrabbando, ma dopo la morte di sua sorella si è lasciato prendere da una vendetta personale. Igor lanciò i coltelli a Tekena e Oluto e promise di risparmiare colui che sarebbe uscito vittorioso, ma questa era una bugia, poiché Igor sparò e lanciò Tekena fuori dalla nave, anche dopo che Oluto si era sacrificato. Dei sei, solo Abbey e Oyin rimasero in vita a questo punto.

Abbey è sopravvissuta alla furia omicida di Igor?

Igor tenne Oyin sotto tiro e costrinse Abbey ad arrendersi, portando infine alla morte della sua ragazza. Poco dopo, Abbey si ritrovò in un ripostiglio, dove subì la stessa sorte di Boma. Fortunatamente, Oyin fuggì quando Boma raccolse le ultime forze rimaste per uccidere una delle guardie di Igor. Abbey si è incolpato per la morte di Oyin e ha ricordato il tempo trascorso insieme. Non importa quanto ci provasse, Abbey non riusciva a scrollarsi di dosso il pensiero che Oyin sarebbe stato ancora vivo se le loro strade non si fossero mai incrociate. Come stabilito in precedenza, Oyin era incinta del figlio di Abbey nonostante l’avvertimento dei suoi genitori contro ciò. Ma perché? In realtà, la madre di Oyin, prima di avere Oyin, diede alla luce un altro figlio, ma questo morì dopo aver bevuto l’acqua inquinata.

La madre di Oyin pregò il dio dell’acqua di dargli in sposa sua figlia se lui l’avesse benedetta con un altro figlio. Poco dopo, la donna rimase incinta e diede alla luce Oyin. Tuttavia, era stato profetizzato che Oyin sarebbe morta se avesse amato un uomo o avesse dato alla luce un figlio da lui. Questo era precisamente il motivo per cui il padre di Oyin era contrario al suo matrimonio con Abbey, perché temevano che l’amore le sarebbe costato la vita. Purtroppo la profezia si è avverata. Allora, qualcuno è sopravvissuto alla follia omicida di Igor? Sì, Abbey lo ha fatto! Igor ci ha provato skin come ha fatto con Boma, ma quest’ultimo ha ribaltato la situazione e lo ha battuto nel suo stesso gioco.

Come è sopravvissuta Tekena?

Dopo che la situazione si fu calmata, Abbey ritornò al suo villaggio e distribuì il denaro che trovò sulla barca ai familiari dei suoi amici defunti. Mentre Abbey era in visita alle famiglie dei suoi amici, scoprì che anche Tekena era sopravvissuta nonostante fosse stata colpita e gettata dalla barca. Tuttavia, ha perso un arto a causa dell’infezione causata dal proiettile di Igor. Mentre Vaso Sanguinario volgeva al termine, anche Abbey fece la verità al padre di Oyin e gli chiese perdono per non essere stata in grado di proteggere sua figlia. Tuttavia, la mattina dopo, il vecchio acquistò una pistola con l’intento di ucciderlo, ma la madre di Abbey lo aveva già mandato via, temendo per la sua vita.

Abbey, Oyin e altri credevano che una volta lasciato il villaggio sarebbero stati fuori pericolo. Abbey e Oyin progettarono di iniziare una nuova vita da qualche altra parte e di crescere il loro bambino una volta che Oyin avesse partorito. Boma e Degbe intendevano tornare al villaggio e contribuire alla protesta una volta che il caos si fosse calmato. Quanto ai fratelli Tekena e Oluto, si stavano trasferendo nella terra dell’uomo bianco (probabilmente l’America) per poter guadagnare di più e inviare denaro alla famiglia rimasta a casa. Sfortunatamente, nessuno dei loro piani si è concretizzato e si sono ritrovati nel mirino di Igor, che li ha torturati per divertimento. Blood Vessel non è solo la storia di queste sei persone sfortunate, ma anche di coloro che si riversano all’estero a causa della mancanza di opportunità nel loro paese natale, afflitto da corruzione, violenza e avidità.