Riepilogo e fine dell’episodio 4 di “Insomnia” spiegato: Phoebe sta cercando di incastrare Emma?

Ogni settimana ti sintonizzi su Insomnia, con protagonista Vicky McClure, e vedi il suo personaggio peggiorare molto rispetto all’ultima volta. È così che è andato lo show finora, e il quarto episodio è un viaggio all’inferno di 50 minuti. Non lo dico in modo offensivo, ma a questo punto inizi a provare simpatia per l’avvocato privilegiato la cui madre è impazzita, e ora vedi accaderle la stessa cosa, ma le conseguenze che deve affrontare sono molto peggiori. Alla fine del terzo episodio, Robert viene a conoscenza della routine autodistruttiva notturna di Emma, ​​e le conseguenze sono tutt’altro che piacevoli per il nostro protagonista. Ecco i principali punti di discussione che otteniamo dal quarto episodio dello spettacolo Paramount Plus.

Spoiler in vista

Cosa scopre Emma di Patricia?

Emma lascia la casa dopo che Robert la incolpa per non avergli detto la verità. Viene a conoscenza della struttura in cui Patricia ha soggiornato da Phoebe e decide di fare una visita. La dottoressa Jane Zimba dice a Emma che a Patricia è stata diagnosticata la schizofrenia paranoica, ma non sono riusciti a ottenere molto da lei poiché è diventata muta dopo essere arrivata nella loro struttura. Jane rivela anche che Phoebe era una visitatrice abituale di Patricia, ma che è stata fermata un mese fa, e anche se Emma non ci pensa molto, più avanti nell’episodio c’è una grande rivelazione che cambia completamente il modo in cui vedi Phoebe. Phoebe non stava bene l’ultima volta che l’abbiamo vista e ora è confermato che ha perso suo figlio. Il medico le dice francamente che un’altra fecondazione in vitro potrebbe non essere l’idea migliore e che dovrebbe evitare di affrontare una seconda delusione. Emma ha sempre pensato a sua madre come a una specie di mostro di cui non dovrebbe nemmeno parlare, ma poiché le stanno accadendo le stesse cose, inizia a capire che forse non sarebbe stata così terribile. Vede opere d’arte in tutta la stanza in cui alloggiava Patricia e ricorda come, da bambina, Patricia faceva dipingere lei e Phoebe allo stesso modo. Emma non torna a casa e, invece di andare in albergo, decide di dormire a casa di Phoebe.

Cosa fa Robert dopo aver scoperto di Chloe e Julian?

Phoebe si dirige al campo di football, dove Robert sta guardando Will giocare. Phoebe vede Julian e racconta a Robert, esitante, di lui e Chloe. Robert dà un pugno a Julian in faccia e gli dice di stare lontano dalla sua famiglia. Dopo l’alterco tra loro, Robert affronta Chloe al riguardo. Le chiede perché lo ha fatto a Michelle e al loro figlio, ma Chloe è ignorante e pensa che stia parlando proprio come ha fatto Emma. Chloe se ne va di casa e non ti aspetteresti molto altro da un’adolescente privilegiata e autorizzata. Ma Chloe va dritta ad incontrare Julian in un ristorante, e sembra che Julian sia più coraggioso di prima, e non vuole che questa relazione finisca. Ricevere un pugno non gli ha fatto perdere più il senno, e ora è più serio nei confronti di Chloe di quanto lo sia mai stato.

Cosa succede quando Phoebe scopre le condizioni di Emma?

Robert mostra il filmato della CCTV a Phoebe, che è scioccata nello scoprire che sua sorella sta ripetendo le azioni di sua madre. Ha un attacco di panico quando Emma si avvicina a Will con un cuscino sullo schermo. Robert la calma e Phoebe decide di restare lì la notte. Emma manda un messaggio a Phoebe per chiederle compagnia, ma Phoebe le dice di andare a dormire presto, senza rivelare dove si trova. Le cose iniziano a farsi interessanti quando Phoebe racconta a Robert della gravidanza fallita, e Robert cerca di tirarla su di morale con erba e birra. Cominciano a parlare dei giorni della loro giovinezza, e si preoccupa di come non vedi mai Robert ed Emma uscire e divertirsi in questo modo. Phoebe ricorda i suoi giorni da giovane e si rammarica di come ha trascorso la sua vita, pensando di avere più tempo per fare le cose che voleva nella vita. Si rammarica di non avere un marito o dei figli e Robert la rassicura dicendole che non è troppo tardi per tutto questo. Ora la situazione diventa rischiosa, ed entrambi si guardano negli occhi, e c’è tensione sessuale tra loro. Robert interrompe il rapporto prima che possano baciarsi, e sembra che Phoebe stia ora cercando di prendersi ciò che sua sorella sta lentamente perdendo.

Cosa ha fatto Phoebe a Patricia?

Caroline Mitchell chiama Emma a casa sua per l’incontro che Emma le ha promesso. Dopo aver discusso per un po’ di sua madre, Caroline chiede ad Emma di parlare apertamente dei suoi genitori. Il padre di Emma è scappato prima che lei nascesse e lei ha continuato a pensare che sua madre fosse una specie di mostro per tutta la vita. Emma ora si rende conto che Patricia non era del tutto cattiva e che l’insonnia potrebbe essere nata dalla sua paranoia riguardo alla storia del “sangue cattivo” che corre nella sua famiglia. Caroline porta la levoanfetamina prescritta da sua madre e la schiaccia per usarla come farmaco. Levo, quando sniffato, è fondamentalmente veloce, ed Emma si sente sollevata dopo averlo sniffato. Prima che Emma se ne vada, Caroline dà il resto del levo a Emma come regalo di compleanno. Quando Emma torna a casa di Phoebe, sniffa un altro po’ di levo e inizia a ballare una stupida canzone di compleanno. Simpatizzi con la donna e vedi come l’insonnia le ha completamente rovinato la vita. Emma improvvisamente smette di ballare, e la droga e l’esagerazione la portano a schiantarsi sul divano, che per lei sembra di annegare sott’acqua. Quando esce dall’acqua, vede una misteriosa ragazza che la guarda. Emma si riprende e continua a guardare la TV fino al mattino. Riceve una chiamata da Faisal che la informa che la polizia è nel suo ufficio per chiedere di lei e raccogliere la dichiarazione di Rosemary. Emma non ci presta attenzione e, vedendo quanto è sicura di sé, inizi a dubitare che sia stata lei a uccidere Patricia. Ricorda Caroline che le aveva chiesto se Phoebe avesse del risentimento nei suoi confronti per non avere il tipo di vita che aveva Emma. Anche se Emma ha difeso sua sorella davanti a Caroline, non riesce a smettere di pensarci. Emma nota i disegni che Phoebe ha preso dal manicomio in cui alloggiava Patricia, ed era un dipinto che era stato fatto a pezzi. Un flashback dei giorni dell’orfanotrofio di Emma e Phoebe arriva a Emma, ​​e lei ricorda che Phoebe aveva scarabocchiato la stessa sequenza di numeri su tutto il muro come faceva la loro madre. Emma chiama ancora una volta la dottoressa Jane e le chiede perché Phoebe ha smesso di vedere Patricia. Jane le dice che Phoebe ha picchiato Patricia durante l’ultima visita, e Patricia si è agitata dopo questo incidente.

Phoebe sta cercando di incastrare Emma?

Phoebe ha trovato il dittafono di Emma mentre curiosava nel suo ufficio di notte, e ha sentito Emma ripetere la sequenza di numeri. Quando Robert si sveglia la mattina, Phoebe inizia a dirgli che Emma a volte era instabile quando erano all’orfanotrofio. Lei attribuisce gli scarabocchi sul muro ad Emma, ​​mentre è stata lei a farli davvero tanti anni fa. Phoebe convince Robert che il suo recente comportamento dimostra solo che sta diventando pazza come Patricia. Suggerisce che è meglio se Robert non lascia che Emma torni a casa e lei rimarrà a prendersi cura dei bambini. L’uomo che stava pensando di augurare buon compleanno a sua moglie ora si ritrova nella posizione di pensare che Emma potrebbe fare qualcosa di brutto. Phoebe non si ferma, ed è chiaramente sulla buona strada per sostituire Emma, ​​e dice a Robert che è possibile che Emma abbia ucciso Patricia e non lo ricordi. Quando riceve una chiamata da Emma, ​​Emma si rende conto di essere a casa dopo aver sentito la voce di Will in sottofondo. Emma si avvicina alla casa e cerca di entrare, ma Phoebe la tiene chiusa fuori. Will vede Emma comportarsi in modo irregolare dalla finestra, quando in realtà è solo una donna che cerca di entrare in casa sua. Phoebe esce per parlarle, ed Emma le chiede quali sono i suoi affari in questa casa. Emma accusa Phoebe di aver ucciso Patricia, ma Phoebe si scaglia contro di lei e le attribuisce la colpa. Robert tace e non interferisce nella questione, e prima che qualcuno possa ottenere una risposta, i poliziotti arrivano e arrestano Emma perché sospettata dell’omicidio di Patricia.

È chiaro che la narrazione che abbiamo seguito ci ha portato a credere qualcosa di completamente diverso dalla realtà. Emma era abbastanza normale da bambina, ed è stata Phoebe a essere quasi uccisa da sua madre. Phoebe non si è ripresa dal trauma e sembrava che lei fosse la figlia ancora attaccata a Patricia, mentre Emma aveva sempre ragione. Emma non voleva avere niente a che fare con Patricia a causa dell’avvertimento sulla maledizione del sangue che le aveva dato. Ma Phoebe non colpisce solo sua madre; dopo aver vissuto una vita girovagando per il mondo, ora vuole sostituire Emma e portarle via la famiglia. Sembra che Phoebe abbia ucciso Patricia, e quando ha scoperto che Emma l’ha visitata quella mattina presto, ha pianificato di ritrarre Emma come l’assassina.

We need your help

Scan to Donate Bitcoin to eMagTrends
Did you like this?
Tip eMagTrends with Bitcoin