“Lovely, Dark, And Deep”, spiegazione del finale e spoiler sul film: cosa significa il cervo per Lennon?

La paura è un’emozione umana fondamentale che è fondamentale per garantire l’autoconservazione, soprattutto se la guardi da una prospettiva evolutiva. Tutte le specie del regno animale percepiscono la paura come un meccanismo psicologico per garantire la propria sicurezza. Ebbene, non solo il regno animale, ma anche le piante hanno reazioni difensive agli stress esterni per prolungare la propria vita. Spesso sottovalutiamo la nostra capacità come esseri umani di affrontare le cose che ci spaventano. Forse, ciò che la gente chiama sensazione viscerale durante situazioni sfavorevoli potrebbe effettivamente essere il nostro subconscio che ci mette in guardia contro le conseguenze di queste circostanze. Non credo nelle entità soprannaturali, ma penso che debba esserci una spiegazione logica del motivo per cui le persone si sentono disgustate da certi luoghi o anche da certe persone di cui non sanno nulla. Penso che la natura ambigua del modo in cui la mente umana percepisce la paura sia uno dei temi principali descritti in Lovely, Deep, and Dark di Teresa Sutherland. Perché penso che la rappresentazione della paura sia ambigua in questo film?

Ebbene, la visione di Sutherland in questo film riguardava l’oblio o, in altre parole, la mancanza di conoscenza di ciò che ci fa provare paura. Potrebbe essere la paura del fallimento, la paura della morte, la paura del buio o anche la paura del soprannaturale. Ma, alla fine, non importa se garantisce la nostra sicurezza. La narrativa contorta di Lovely, Deep e Dark mi ha fatto venire un leggero mal di testa, ma sono stato anche costretto a chiedermi cosa sia realmente accaduto durante gli eventi del film.

Spoiler in vista

Di cosa parla la storia?

Ambientato in una riserva forestale nell’entroterra degli Stati Uniti, Ranger Lennon è una guardia forestale. Da lontano, il suo nuovo lavoro sembra abbastanza spensierato, ma le sue motivazioni per iniziare effettivamente questo lavoro sono qualcos’altro. Ha perso sua sorella Jenny qualche anno fa, come numerose persone nel corso degli anni. Le ragioni delle sparizioni sono piuttosto misteriose, poiché le vittime non urlano né litigano tra loro. Mentre Ranger Lennon esplora ulteriormente gli incidenti avvenuti nella foresta, viene immersa sempre più profondamente nella sua percezione distorta del mondo reale. Spinto dal senso di colpa per non essere riuscita a trovare sua sorella e dal prezzo che ciò ha comportato per i suoi genitori, Lennon porta con sé anche un sacco di fardelli emotivi.

Qual è il problema con la foresta?

La foresta di backcountry in Lovely, Dark, and Deep è un luogo piuttosto misterioso dove Lennon inizia a lavorare. Fin dall’inizio del film, i suoi superiori sono sembrati invadenti su come i ranger seguono le istruzioni. Durante una delle notti trascorse nella sua casetta nella foresta, Lennon incontra uno sconosciuto che bussa alla sua porta. Quest’uomo la supplica di aiutarla a trovare la sua amica, Sarah Greenfield. Anche se è ansiosa di trovare la donna scomparsa, il suo supervisore vieta a Lennon di esplorare la foresta. Nonostante ciò, di notte si avventura nella foresta per trovare Sarah, che è ricoperta di sangue e sembra chiedere se Lennon è reale. Lennon riferisce questi eventi ai suoi superiori, che la ammoniscono per non aver rispettato i loro ordini espliciti.

Si ritiene che la foresta possa avere una presenza soprannaturale che mette a dura prova i ranger, rendendoli smemorati e paranoici della loro realtà, una condizione condivisa dalle persone scomparse nella foresta. Le foreste di tutto il mondo sono note per la scomparsa, ma questa, in particolare, ha avuto la sua giusta quota, il che la rende ulteriormente un luogo noto in cui gli escursionisti possono perdersi. In effetti, questo è un altro motivo per cui Lennon i datori di lavoro, preoccupati per la sua sicurezza, volevano mandarla via dal parco.

Questo in effetti mi porta alla domanda: come si giustificano le riprese paranormali di esseri umani che si arrampicano sugli alberi e quant’altro? Questo è il punto; non possiamo ignorare del tutto il fatto che la foresta sia davvero infestata. In un certo senso, la foresta è una sorta di purgatorio che cercano inconsciamente le persone con un passato travagliato. È probabile che Lennon sia entrata in questo regno quando ha sbattuto la testa innescando così le sue allucinazioni. Tuttavia, la rappresentazione di queste scene da parte del Sunderland in un certo senso lo rivela. Tutti possiamo ammettere che, da bambini, abbiamo avuto paura del buio. Beh, almeno lo ero certamente. Spesso, camminare da solo al buio mi faceva sentire come se qualcosa di sinistro fosse in agguato alle mie spalle. Forse la visione registica di Sunderland ha cercato di catturare quella paura primordiale attraverso il modo in cui questi eventi paranormali si svolgono attorno a Lennon.

Cosa è successo al resto della famiglia di Lennon?

Più tempo Lennon trascorre nella foresta, più perde il contatto con la realtà; pieno di allucinazioni. Non è chiaro se nella foresta sia effettivamente presente un’entità assetata di sangue che manipola le persone. Tuttavia, da un punto di vista strettamente psicologico, Lennon mostra segni di psicosi derivanti dagli innumerevoli traumi associati alla foresta.

Dopo la scomparsa della sorella, la sua famiglia, compresi i suoi genitori, hanno fatto del loro meglio per cercare la figlia scomparsa, ma alla fine non hanno avuto successo. Il dolore per la perdita di Jenny ha portato sua madre alla follia, portandola a togliersi la vita. Ma i guai di Lennon non finirono lì. Poco dopo, anche il padre di Lennon si tolse la vita, lasciando il giovane Lennon a se stesso. Che un’entità soprannaturale esista davvero o meno, suppongo non abbia importanza per Lennon dal momento che la foresta le ha portato via tutto.

Cosa significa il cervo per Lennon?

Suppongo che il vero significato dietro il motivo con il cervo derivi dalla frase “cervo nei fari”. Significa un panico o una paura incontrollabili che rendono impossibile per una persona agire razionalmente. Questo motivo simbolico è in realtà rappresentato proprio all’inizio del film, quando Lennon sta guidando verso il parco dopo il tramonto e si imbatte in un cervo. Il trauma passato di Lennon legato a questa foresta causa il fallimento del suo giudizio, portandola alla sua situazione attuale, e questo è ciò che significa il cervo. Durante gli eventi di Lovely, Deep e Dark, vede scorci di questo cervo di sfuggita. Forse il cervo le ricorda duramente le paure che la tormentano, anche se ormai è adulta e cerca di svolgere il suo lavoro in modo efficiente. Tuttavia, durante la scena costruita in modo astratto nella seconda metà del film in cui Lennon rivisita il suo passato attraverso le sue allucinazioni, vede i resti morti del cervo nella bara al funerale di sua madre. Forse questa scena significa anche che sta imparando come andare avanti da questi scenari.

Qual è il significato del sacrificio di Zhang?

Penso che le persone avranno difficoltà a capire cosa significa Sunderland quando Zhang esprime la sua mancanza di conoscenza sulle presunte entità che vivono nella foresta e dice: “Chi lo sa?” Per strani motivi, mi ricorda quell’episodio di ‘Doctor Who’ in cui il Dottore viaggia fino alla fine dell’universo e vede qualcosa che non rivela mai. Penso che ci siano cose là fuori in questo mondo – forse una sorta di entità cosmica – che il cervello umano tridimensionale potrebbe non essere mai in grado di cogliere. Forse gli esseri umani hanno paura di non sapere le cose, e quella paura può assumere forme e forme diverse.

Verso la fine delle cupe allucinazioni di Lennon, incontra Zhang, il suo supervisore, che rivela che ha dovuto lasciare che “loro” portassero via le persone, inclusa sua sorella. Forse l’isolamento collettivo ha portato anche ad un’isteria di massa tra i lavoratori. Per capire come funziona l’isteria qui, dobbiamo prima sapere cosa significa effettivamente backcountry nel contesto nordamericano. Queste regioni sono note per il loro paesaggio inospitale e aspro, soggetto a vittime umane ogni anno. I ranger vivono vite isolate in questa parte del mondo, ed è giusto che abbiano iniziato a vedere la fragilità della vita umana e abbiano creato un falso dio responsabile di queste morti. La paura di morire sotto l’ira di questo dio li porta a sacrificare le persone che visitano questo parco come forma di patto. Questo dio prende una vita per risparmiare una vita. Questo è il motivo per cui Zhang si sacrifica per il senso di colpa di aver lasciato morire così tante persone, credendo che, forse, questo la libererà da quel senso di colpa.

Alla fine di Lovely, Deep, and Dark, Lennon assume lo stesso atteggiamento nei confronti della sua vita di guardia forestale al parco. Quando riceve una trasmissione su una persona scomparsa, rintraccia l’uomo, ma quando lui le chiede se è reale, Lennon dice di no e se ne va. Forse questo ricorda a Lennon il suo viaggio per superare le sue delusioni, lasciando che il suo destino fosse deciso dal falso dio che avevano creato.