Guida ai personaggi e al cast della serie web “Murder In Mahim”.

Il libro di Jerry Pinto Murder in Mahim ottiene finalmente un adattamento OTT e tratta il tema molto semplice dell’omofobia. Esplora la questione che è presente in varie forme o forme, il disgusto per gli uomini e le donne queer è dilagante nella società, tanto che anche i genitori hanno difficoltà ad accettare i propri figli. Murder in Mahim dà una svolta aggiungendo un omicidio allo scenario per portare avanti diversi personaggi che potrebbero o meno avere qualcosa a che fare con il crimine. Inoltre introduce il pubblico in un mondo che molti potrebbero non aver visto, soprattutto dopo il 2009, quando l’Alta Corte di Delhi ha depenalizzato le relazioni tra persone dello stesso sesso.

Pietro Fernandes

Ashutosh Rana nei panni di Peter Fernandes, è un giornalista in pensione che potrebbe essersi occupato di innumerevoli storie e casi riguardanti i ricchi e i potenti e averli esposti attraverso il canale televisivo per cui ha lavorato. Quando si tratta di comprendere suo figlio Sunil, Peter ha difficoltà e inizia a inventare la storia nella sua testa insieme a sua moglie Millie, che non riesce a capire il fatto che il loro unico figlio possa essere gay.

Murder in Mahim è ambientato nel 2013 e il viaggio di Peter va dal non accettare l’identità sessuale di suo figlio alla ricerca di un modo per comprendere il tipo di vita delle persone degli strati inferiori che si presentano come volti gay e devono affrontare la peggior specie. di ostracismo. Come giornalista, mette a frutto le sue capacità per saperne di più sull’omicidio di una prostituta gay ed è ansioso di sapere se suo figlio è in qualche modo coinvolto. La sua ricerca è una rivelazione per lui, poiché gli apre gli occhi per diventare empatico e solidale con gli uomini e le donne queer che vogliono solo vivere una vita normale come gli altri ed essere accettati dalla società. Peter evolve man mano che le storie che incontra lo aiutano a trovare una prospettiva.

Shivajirao Jende

Vijay Raaz, nei panni di Shivajirao Jende, alias Shiva, è l’ufficiale investigativo sull’omicidio della prostituta gay. Questo caso riporta alla mente ricordi della sua giovinezza ma, a differenza di lui nel fiore degli anni, Shiva è diventato irascibile e ha una relazione molto complessa con suo padre, che è stato licenziato dal lavoro per aver accettato tangenti. Shiva e Peter erano migliori amici ad un certo punto, ma hanno litigato per il ruolo di quest’ultimo nella perdita del lavoro di suo padre. Il rapporto di Shiva con suo figlio sta peggiorando e come padre inizia a dare importanza all’orgoglio e alla dignità che iniziano a influenzare le sue capacità decisionali. Lentamente, inizia a disimparare molti aspetti della sua vita mentre le indagini sull’omicidio gli aprono gli occhi. È disposto a guardare oltre ciò che gli viene detto invece di negarlo.

Firdaus Rabbani

Shivani Raghuvanshi nei panni di Firdaus, l’ufficiale investigativo della squadra di Shiva, è anche lei una lesbica non dichiarata che ha difficoltà a lavorare in un ambiente in cui i suoi colleghi usano parole dispregiative per uomini e donne gay. Proprio come ogni donna di una certa età che sta avendo successo nella sua carriera, Firdaus è sotto pressione per sposarsi e sistemarsi, ma è innamorata della sua migliore amica, Rehana. Entrambi progettano di trasferirsi all’estero per poter vivere senza essere definiti criminali, e quel sogno è allettante. Firdaus, nel corso delle indagini, viene a conoscenza anche degli uomini gay e di come incontrano altre persone dello stesso sesso per qualche minuto di gratificazione. La preoccupazione principale di Firdaus è che le persone, compresa la sua famiglia, non la accetteranno mai.

Sunil Fernandes

Rohan Verma nei panni di Sunil Fernandes, è l’unico figlio di Peter e Milie Fernandes, la cui presenza a una parata LGBTQI+ ha scioccato i suoi genitori. Sunil è un giovane uomo che va al college e che si è impegnato in molti progetti edificanti con i lavoratori del sesso gay nella speranza di comprendere le loro vite. Sunil non si vede per la maggior parte dello spettacolo, ma quando arriva, la tensione tra lui e i suoi genitori è palpabile. I suoi genitori rimangono in disparte e Sunil rimane confuso sul motivo per cui non si comportano normalmente come prima della sua partenza per la gita universitaria. Sunil è un ragazzo sensibile che vuole essere onesto con i suoi genitori e spera che in futuro riescano a comprendere lui e le sue scelte di vita.

Leslie

Rajesh Khattar, nel ruolo di Leslie in Murder in Mahim, è il lontano parente della moglie di Peter, Millie. Si è dichiarato gay molti anni fa e da allora la famiglia di Millie, inclusa lei stessa, lo ha ostracizzato per aver vissuto la vita alle sue condizioni. Anni dopo, Leslie è ora un famoso sceneggiatore e non poteva essere infastidito da ciò che la gente pensa di lui. Leslie è di grande aiuto e offre molti consigli a Peter che gli si avvicina per capire di più sull’essere gay e sulla sua paura che Sunil possa esserlo. Leslie è la fonte di conforto che Peter ha trovato. Leslie è lui stesso un uomo sensibile che è felice di vedere l’inizio di una qualche forma di accettazione mettere radici, che non esisteva nei suoi giorni più giovani, ma c’è ancora molta strada da percorrere.

Personaggi vari

Unità: Ashutosh Gaikwad, nei panni di Unit, è un giovane disturbato, poiché il mondo è stato crudele con lui per aver dichiarato apertamente gay. Viene da uno strato inferiore e vuole vivere una vita dignitosa con la persona che ama invece di essere ridicolizzato e costretto a fare lavoretti, mentre il suo ragazzo ricorre alla prostituzione. L’unità sta lavorando duramente per assicurarsi che possa trasferirsi a Dubai e condurre una vita confortevole. L’Unità è anche in contatto con Sunil, che aiuta uomini problematici come lui a muoversi conoscendo il loro stato mentale. L’unità si è rifiutata di condividere qualsiasi informazione dopo l’omicidio del suo ragazzo e lui ha dovuto essere assolto poiché la polizia non aveva prove per dimostrare il suo ruolo nel crimine.

Himali Desai: Sonia Balani, conosciuta anche come Himali Desai, è la moglie del defunto Sooraj Desai, che si è suicidato. Peter è colui che si è messo in contatto con lei nella speranza di scoprire quanto suo marito fosse vicino a Proxy e al danese. Himali è la rappresentazione di una società che costringe le donne a sposarsi e dà loro priorità nell’avere una famiglia piuttosto che nell’inseguire i propri sogni. Ha conosciuto il denaro solo dopo essersi sposata con Sooraj, e questo l’ha portata ad abituarsi alla sontuosità nonostante avesse un matrimonio instabile con lui. Himali ha molto da dire alla gente sul suo passato e sulle sue scelte, e presto si ritrova al centro dell’attenzione dopo che Peter l’ha attirata con un’opportunità di intervista, che è semplicemente la sua tattica per trovare risposte su Sooraj. Himali è tristemente credulona dopo la morte prematura di Sooraj e spera che qualcuno veda il suo talento e la avvicini per qualche lavoro di modella o di recitazione, trattando questa intervista come un potenziale trampolino di lancio.

Dhular Jende: Shivaji Satam, nel ruolo di Dhular Jende, il padre di Shiva, è una tipica figura paterna che, per gran parte della sua vita lavorativa, è stato un genitore emotivamente distante, cosa che ha influenzato profondamente Shiva. Dhular, come padre, ha perso il lavoro dopo essere stato accusato di aver accettato tangenti e da allora la sua vita non è più stata normale. Dhular alla fine diventa un guardiano notturno nella società in cui vive, dove vive con Shiva. Dhular, d’altra parte, accetta comunque il lavoro, poiché ritiene che nessuno metta in dubbio la sua dignità, che era il suo problema mentre lavorava come agente di polizia. Dhular trova la sua pace in questo lavoro nonostante le proteste di Shiva, che arriva ad accettare la scelta di suo padre di intraprendere un lavoro che serve il suo ego.

Pravin Durra e Vinay Pagmat: Bharat Ganeshpure nei panni di Durra e Sanjeev Satya Vijay nei panni di Pagmat sono la coppia che finisce nei guai dopo aver scoperto l’identità della prostituta gay il cui corpo viene scoperto nella toilette della stazione ferroviaria di Mahim. Il loro ruolo e il legame con le due persone uccise vengono stabiliti e si sentono braccati. Durra ha paura soprattutto perché ha una famiglia, mentre Pagmat, essendo single, non ha nulla da perdere. Entrambi sono incarnazioni del sistema corrotto che sfrutta ed esorta le persone per il proprio tornaconto; i loro atti criminali finalmente li raggiungono mentre diventano il centro dell’attenzione durante il processo di indagine.