CrossFireX può aiutare la serie a trovare successo in Occidente?

Quando si discute dei franchise di videogiochi più popolari di tutti i tempi, i giocatori occidentali possono pensare a serie Nintendo di lunga data come Pokémon o Mario, o versioni annualizzate che hanno trovato un vasto pubblico anno dopo anno come Call of Duty o FIFA. Quando si affrontano i giochi da una prospettiva più internazionale, tuttavia, pochi franchise hanno riscontrato lo stesso livello di fan e successo commerciale di CrossFire. Un FPS per PC free-to-play di Smilegate Entertainment pubblicato per la prima volta nel 2007, CrossFire è stato lanciato in oltre ottanta paesi e ha accumulato oltre un miliardo di giocatori registrati a febbraio 2020, con un fatturato stimato di $ 12 miliardi nel 2019. Oltre a diversi titoli spin-off su PC e dispositivi mobili, CrossFire si è esteso anche alla TV e ai film, con la serie televisiva che ha accumulato quasi due miliardi di visualizzazioni nella sola Cina a partire da ottobre 2020. Ma nonostante l’apertura di server in Nord America nel 2009, il gioco deve ancora trovare un successo significativo con il pubblico occidentale, con il grande numero di giocatori guidato principalmente da giocatori cinesi e sudcoreani.

Nel loro più grande sforzo ancora per attirare il pubblico occidentale, Smilegate ha collaborato con Microsoft per sviluppare il primo gioco per console della serie, CrossFireX. Il prossimo FPS seguirà uno stile di rilascio simile a quello che il collega colosso Microsoft Halo Infinite ha recentemente adattato, con una parte multiplayer free-to-play che sarà integrata da una campagna per giocatore singolo standalone con entrambi in uscita nella stessa data. Smilegate, tuttavia, ha affidato lo sviluppo della campagna per giocatore singolo a Control e allo sviluppatore Alan Wake Remedy Entertainment, che hanno lavorato duramente su questo progetto dal 2016. La coppia potrebbe sembrare insolita all’inizio, dal momento che Remedy si è costruita una reputazione attraverso suggestivi sparatutto in terza persona in contrapposizione agli FPS militaristici, ma sono gli stessi personaggi e mondi memorabili creati da Remedy che hanno ispirato Smilegate a lavorare con lo sviluppatore in primo luogo, nella speranza che potessero portare la loro stessa abilità narrativa in una resa dei conti tra due fazioni militari private.

Non importa quanto bene la campagna per giocatore singolo finirà per essere accolta, il successo a lungo termine di CrossFireX sarà probabilmente determinato dalla base di giocatori che accumula attraverso il suo multiplayer. La modalità Classica probabilmente farà molti confronti con Counter Strike, poiché una squadra ha il compito di piazzare segretamente una bomba e difenderla mentre l’altra squadra deve proteggere i propri punti e disinnescare eventuali bombe piazzate. Ci sono già variazioni su questa modalità che saranno disponibili al lancio, inclusa una modalità Spettro in cui gli attaccanti possono impugnare solo coltelli ma diventano invisibili quando non si muovono, e una modalità moderna che si comporta come Call of DutyLa modalità Domination in cui due squadre combattono per controllare i punti obiettivo. Invece di riposare sugli allori, Smilegate ha apportato alcune modifiche modernizzate al gameplay di base che lo separa dal titolo multiplayer originale, offrendo ai giocatori la possibilità di ADS, sprint e salire di livello vari attributi per dare ai giocatori dedicati un vantaggio sul campo di battaglia.

Con la maggior parte delle esclusive Xbox degne di nota pianificate per la seconda metà di quest’anno come Starfield e Redfall, CrossFireX avrà una forte opportunità al momento del lancio per attirare i fan alla ricerca di un nuovo FPS multiplayer free-to-play. Inoltre, i fan dei precedenti lavori di Remedy o i giocatori che si divertono Call of DutyLe varie campagne per giocatore singolo nel corso degli anni potrebbero finire per essere attratte dall’esperienza da solista premium del gioco, anche se il prezzo e la durata complessiva della campagna saranno probabilmente fattori chiave nel determinarne il successo. Con l’attuale formazione first party di Sony che rinuncia agli sparatutto multiplayer rispetto alle avventure per giocatore singolo, Microsoft è pronta ad aggiungere un altro sparatutto multiplayer gratuito esclusivo alla sua libreria che potrebbe non raggiungere le vette di Halo Infinite, ma potrebbe ulteriormente aiutare a stabilire Xbox come il go- alla piattaforma per uno dei generi più popolari nei giochi, gli sparatutto in prima persona online.