Activision promette di risolvere diversi “problemi noti” in Call Of Duty: Warzone

Diversi problemi noti, inclusi problemi legati alle prestazioni, in Call of Duty: Warzone sono ora esaminati dallo sviluppatore Raven Software.

Prendendo a Twitter all’inizio di oggi, l’editore Activision ha assicurato che i suoi “team stanno lavorando sodo per affrontare i problemi che si stanno verificando” non solo Warzone ma anche Vanguard e Modern Warfaree che “gli aggiornamenti vengono distribuiti il ​​più rapidamente possibile”.

Activision ha inoltre elencato alcune delle principali questioni su cui si sta lavorando in questo momento Call of Duty: Warzone. Includono soprattutto il deterioramento delle prestazioni su entrambe le console PlayStation e Xbox, certo skins che consentono ai giocatori di diventare invisibili e stazioni di acquisto che causano il blocco dei giocatori durante l’accesso. Potrebbero anche esserci molto di più, ma Raven Software vuole prima risolvere i tre problemi sopra menzionati prima di passare al resto di essi.

pic.twitter.com/WkDOOe2anK

— Call of Duty (@Call of Duty) 13 gennaio 2022

Call of Duty: Warzone ha sempre avuto la sua buona dose di problemi, ma negli ultimi tempi, a seguito del suo collegamento con Vanguard, il gioco battle royale è stato piuttosto instabile su console. Oltre alla balbuzie dei fotogrammi e al congelamento casuale, le trame delle armi e skins possono spesso presentare problemi, le partite possono interrompersi prima delle disconnessioni e vari altri bug e problemi.

La maggior parte di questi problemi riguarda anche la versione PC e l’intera comunità in generale ha chiesto soluzioni alla maggior parte, se non a tutti, di questi problemi per rendere il gioco fluido. In quella luce, Call of Duty: Warzone ha ricevuto recentemente un aggiornamento di metà stagione che ha introdotto nuovi contenuti e una serie di buff e nerf. I prossimi aggiornamenti dovrebbero (si spera) iniziare ad affrontare i problemi uno dopo l’altro.

Non sorprende che i problemi noti elencati non includessero il problema degli imbrogli che è stato una vera minaccia per il gioco sin dal lancio. Quando Activision ha annunciato un nuovissimo sistema anti-cheat Ricochet personalizzato a livello di kernel, si credeva che gli imbroglioni avessero finalmente incontrato la loro corrispondenza. Si è scoperto però che alcuni dei principali produttori di cheat sono stati in grado di trovare un modo per aggirare l’anti-cheat e stanno già prendendo in giro Ricochet al momento della stesura.

Il post Activision promette di risolvere diversi “problemi noti” in Call Of Duty: Warzone è apparso per la prima volta su Giochi.