6 caratteristiche Warzone 2 avrebbe dovuto prendere dall’originale

Warzone 2 si è evoluto Call of Dutyè il battle royale in diversi modi, ma mancano alcune fantastiche funzionalità che sono state aggiunte all’originale dopo il lancio. Ecco sei funzionalità che vorremmo fossero presenti al momento del lancio e che, si spera, arrivino nel prossimo futuro.

Call of Duty: Warzone 2 è arrivato come evoluzione del battle royale originale di Infinity Ward. Senza nulla di tutto ciò Warzone 1 raccolti durante il suo ciclo di vita di due anni e mezzo, Warzone 2 ha portato una mappa completamente nuova e giocatori limitati da usare solo Modern Warfare 2 pistole.

È stata un’evoluzione in molti modi, tra cui nuove meccaniche dei veicoli, intelligenza artificiale mortale, saccheggio revisionato e movimento. Ma Infinity Ward ha deciso di non includere alcuni dei fantastici cambiamenti apportati da Raven Software durante il ciclo di vita di Caldera e, sfortunatamente, alcuni Warzone 2 aspetti sembrano un passo indietro senza di loro.

Ecco sei funzionalità che avrebbero dovuto essere incluse in Warzone 2 al momento del lancio e, si spera, lo sarà con futuri aggiornamenti.

6. Possibilità di attivare gettoni XP doppi nel gioco

Un vero problema con l’utilizzo di Double Weapon XP Tokens in Warzone 2 è che non sai se otterrai l’arma che vuoi far salire di livello. Puoi far scoppiare un gettone XP, passare la maggior parte del gioco a cercare la pistola, e poi è completamente sprecato.

Raven Software ha permesso ai giocatori di attivare i loro Double XP Tokens durante una partita ed è una funzionalità di qualità della vita così semplice e utile che avrebbe dovuto apparire in Warzone 2 pure. Se dovesse arrivare in futuro, sarebbe apprezzato anche il ritorno del timer di gioco.

5. Entrata nel Gulag e ridistribuzione dei gettoni di estrazione

Warzone Al Mazrah di 2 ha un ritmo piuttosto lento, dove puoi passare l’intera partita senza vedere o ascoltare un’altra squadra. Uno dei motivi principali del suo ritmo è che una volta che i giocatori muoiono all’inizio del gioco, ci sono solo 50 o 60 giocatori che corrono per l’enorme mappa.

Raven ha risolto questo problema con l’ingresso nel Gulag e i token di ridistribuzione dell’estrazione. Se un giocatore avesse uno di questi strumenti nel proprio inventario, avrebbe avuto un’altra possibilità al Gulag o sarebbe stato respinto nel combattimento senza bisogno di essere riacquistato.

Gulag Entry e Redeploy Extraction Tokens permetterebbero a più giocatori di essere vivi a metà partita, mantenendo alta l’azione durante l’intera partita.

4. Più strumenti di mobilità come Ridistribuisci i fumetti

WarzoneIl ritmo di è rallentato in modo significativo quando si è spostato sulla ripida e giungla Caldera, quindi Raven Software ha implementato i palloncini di ridistribuzione per consentire ai giocatori di volare attraverso la mappa. Hanno avuto un’accoglienza così positiva che molti, me compreso, pensavano che sarebbero apparsi anche loro Warzone 2.

Un altro motivo per cui Al Mazrah è piuttosto lento è che ci vuole molto tempo per viaggiare da POI a POI e le auto possono rivelare troppo la tua posizione. Se ci fossero palloncini di ridistribuzione o palloncini di ridistribuzione portatili, i giocatori potrebbero attraversare rapidamente la mappa e mantenere lo slancio, consentendo molta più azione a metà partita.

3. HUD dettagliato della squadra

Un enorme cambiamento nella qualità della vita apportato da Raven Software Warzone era l’HUD revisionato, ed è stato un vero peccato vederlo mancare Warzone 2.

Warzone Pacific Season 3 Reloaded ha portato un’importante revisione dell’HUD, in cui i giocatori potevano vedere l’inventario dei loro compagni di squadra, incluso se hanno una maschera antigas, il numero di piastre, Killstreaks e altro.

Warzone 2 rilasciato con il vecchio, più basilare, HUD, e sembrava un passo indietro. Si spera che gli sviluppatori possano implementare il sistema HUD molto richiesto di Raven in un futuro aggiornamento.

2. Vantaggi saccheggiabili

Infinity Ward ha preso la controversa decisione di rendere molto più difficile trovare i Dropout. Mentre puoi ottenere la tua arma principale dalle stazioni di acquisto, i vantaggi sono limitati alle roccaforti e all’evento Dropout Loadout. Anche se non mi dispiace che gli equipaggiamenti siano più difficili da acquisire, mi manca quanto fosse facile ottenere vantaggi nell’originale.

Raven ha portato vantaggi depredabili a Warzone con l’aggiornamento della stagione 3 di Vanguard ed è stato fantastico per livellare il campo di gioco. Non solo i vantaggi saccheggiabili renderebbero il non avere un equipaggiamento meno svantaggioso, ma permetterebbero anche ai giocatori di liberarsi dal sistema restrittivo del pacchetto di vantaggi.

Un potenziale compromesso sarebbe aggiungere vantaggi alle stazioni di acquisto a un prezzo inferiore a un’arma, forse $ 3.000 ciascuno.

1. 150 salute per un tempo di uccisione più lento

Dopo il grande successo di Warzonedi Iron Trials e il suo momento di uccidere (TTK), Raven Software ha aumentato la salute del giocatore a 150 per il meglio. Non solo gli scontri a fuoco duravano più a lungo e richiedevano maggiore precisione, ma la salute massima e l’armatura massima essendo lo stesso valore rendevano i combattimenti molto più coerenti.

TTK a lungo raggio in Warzone 2 non sembra troppo punitivo, di solito hai tempo per tuffarti per coprirti o rispondere al fuoco. Ma con armi potenti come il Fennec 45 o il Lachmann Sub, gli scontri a fuoco ravvicinati finiscono in un batter d’occhio.

Aumentare la salute a 150 farebbe durare più a lungo gli scontri a fuoco, sembrerebbe più coerente e renderebbe molto meno punitivo avere solo un giubbotto di armatura a due piastre.

Warzone 2 con queste sei funzionalità avrebbe elevato le ultime Call of Duty battle royale e gli ha permesso di sentire una vera evoluzione, piuttosto che un passo avanti e un passo indietro.

C’è ancora tempo, però, e spero che alcune di queste funzionalità arrivino con l’imminente aggiornamento Reloaded della Stagione 1, o forse con la Stagione 2 nel 2023.

Credito immagine: Activision