Ghosts ‘n Goblins Resurrection Review

L’era delle sale giochi negli anni ’80 è stata costruita intorno all’idea di giochi difficili progettati per divorare i tuoi quartieri. Alcuni di questi giochi arrivarono anche su console domestiche, che erano ancora incredibilmente difficili anche senza la necessità di pagare per ogni vita. Uno dei più famigerati del gruppo era facilmente Ghosts ‘n Goblins, che ha generato una serie di giochi e spin-off nel corso degli anni. È passato molto tempo da quando una vera nuova voce principale per la serie è stata rilasciata su una console domestica, ma l’attesa è finalmente finita con l’uscita di Ghosts ‘n Goblins Resurrection.

Ghosts ‘n Goblins ha sempre avuto una storia piuttosto semplice in cui controlli un cavaliere di nome Arthur che intraprende un viaggio per salvare una principessa rapita. Ghosts ‘n Goblins Resurrection riavvia la serie con lo stesso tipo di trama, in cui i giocatori hanno di nuovo il controllo di Arthur. Lo stile artistico prende i design classici e li aggiorna con un aspetto più moderno, che funziona abbastanza qui. Questo sembra simile in qualche modo alla versione di Capcom di Mega Man 11, dove a volte sembrava sia moderno che retrò. Gli screenshot in realtà non rendono giustizia a questo stile, poiché sembra molto più fluido e naturale in movimento. Questo è abbinato a una colonna sonora emozionante che evoca quasi le vibrazioni di Dragon Quest ed è una vera gioia da ascoltare durante il gioco.

.prio come nelle voci precedenti, avrai il pieno controllo di Arthur mentre si avventura attraverso diversi livelli e incontra diversi tipi di nemici. Come sempre, non c’è una vera barra della salute nel gioco, ma piuttosto perde i suoi vestiti ad ogni colpo fino a quando non è ridotto ai suoi pugili, che è ancora una meccanica piuttosto divertente per il gioco. Arthur ha un set di mosse di base piuttosto limitato, poiché può solo saltare o usare la sua arma attualmente equipaggiata. Non esiste alcun pulsante di esecuzione, il che rallenta un po ‘il gioco. I nuovi arrivati ​​alla serie Ghosts n ‘Goblins probabilmente troveranno il gameplay molto stridente di conseguenza, perché non puoi nemmeno correre e usare la tua arma allo stesso tempo, con la maggior parte delle armi che sono proiettili. All’inizio questo può sembrare piuttosto fastidioso, poiché ti impedisce di abbattere i nemici in movimento, richiedendo invece di rallentare ed essere più metodico a volte.

Arthur inizia con la sua fidata lancia che può lanciare come sempre, ma ha anche altre sette armi che può incontrare nel gioco. Simili ai vecchi sparatutto run ‘n gun dell’epoca, questi oggetti vengono acquisiti mentre giochi distruggendo forzieri del tesoro o pentole che spuntano fuori. Morire non resetta neanche la tua arma, dato che manterrai la stessa arma finché non ne avrai un’altra. Ci sono alcune armi molto utili del passato che sono molto utili come la balestra e il disco, insieme a due nuove armi che sono un martello e una palla chiodata. Il martello infligge più danni, ma in genere deve essere a una distanza molto più ravvicinata di quanto desideri in questo gioco, quindi di solito non è quello che vorresti usare. La palla chiodata può essere utile anche contro i nemici a terra, ma diventa davvero molto inefficace in livelli come quello in cui ti muovi tra le statue di draghi volanti nell’aria.

Le armi non sono nemmeno l’unico trucco che Arthur ha nella manica, poiché può anche usare la magia per abbattere i nemici. Per ottenerli dovrai raccogliere quelle che sono conosciute come api ombrose che sono nascoste in ogni fase. Una volta che ne hai abbastanza, puoi andare all’Umbral Tree per scambiarli con abilità magiche nuove e potenziate che Arthur può usare. Puoi mantenere più incantesimi equipaggiati contemporaneamente, con la possibilità di ruotarli al volo. Basta tenere premuto il pulsante di attacco per alcuni secondi per attivare la magia, ma sei vulnerabile e puoi essere interrotto se non stai attento. Di conseguenza, il più delle volte probabilmente non ti preoccuperai nemmeno di usare la magia. The Umbral Tree ha anche alcune abilità che puoi sbloccare per Arthur, come ottenere slot per armi aggiuntivi da ruotare tra e altro.

Ghosts ‘n Goblins Resurrection consiste di cinque zone da completare, con le prime che hanno due scelte ciascuna tra cui scegliere. Questi luoghi risulteranno in qualche modo familiari in qualche modo, mentre si sentiranno anche completamente nuovi nella maggior parte di essi. Il gioco inizia con la scelta del cimitero o dei terreni di esecuzione. Puoi scegliere di superare entrambi i livelli, anche se devi solo completarne uno per arrivare alla zona successiva qui. Ognuna di queste fasi si concluderà con una battaglia con un boss molto difficile che probabilmente richiederà numerosi tentativi per battere. Questo perché i boss hanno determinati schemi che devi imparare, anche se nessun singolo playthrough è esattamente uguale al precedente, quindi devi essere pronto a tutto. Dopo le prime due zone, il percorso diventa lineare e non si divide più. La quinta zona è l’ultima del tuo gioco, che può essere davvero difficile se si concentra sul ricreare parti di battaglie con i boss precedenti.

La durata di Ghosts ‘n Goblins Resurrection sembra molto breve solo battendo le cinque zone, specialmente se non superi le fasi alternative lungo il percorso. Tuttavia, c’è molto di più da giocare dopo aver completato il gioco con le versioni speciali Shadow di ogni fase. Questo culmina in una vera battaglia contro il boss finale che ti dà anche il vero finale. Queste varianti sono ancora più difficili della tua prima volta, quindi preparati per una sfida incredibile. Ci sono anche sfide trovate nel menu principale del gioco per il tuo lavoro verso il completamento, che ti terranno impegnato per un po ‘con compiti come completare un intero livello senza morire in qualche modo.

Questa serie è nota per essere estremamente difficile e Ghosts ‘n Goblins Resurrection non se ne allontana affatto. Invece, rendono il gioco molto più accessibile offrendo quattro livelli di difficoltà. Il gioco viene automaticamente impostato su Legend, che sarà solo per i migliori giocatori. Da lì, si scende a Knight, Squire e Page, con l’unico vero facile essere Page. Ciò è dovuto al fatto che ti dà invincibilità a dove puoi semplicemente goderti il ​​gioco senza preoccuparti di morire. Anche se è il livello successivo più semplice al di sopra di quello, Squire è molto difficile e ti farà infuriare abbastanza spesso, anche se il gioco è molto equo nel complesso. Questo perché, come gli originali, questo gioco è costruito attorno all’apprendimento dei livelli e al sapere come affrontarli piuttosto che alla velocità e ai riflessi.

La difficoltà può essere alleviata in alcuni modi, anche se il gioco sarà ancora una grande sfida per quasi tutti. Il primo modo sono i checkpoint con bandiera ben distribuiti in cui puoi rigenerarti dopo essere morto ogni volta. L’obiettivo non è mai veramente quello di battere un intero stadio, ma piuttosto di arrivare alla bandiera successiva e così via fino a quando non finisci per battere il livello. Ci sono alcuni giochi in cui i checkpoint sono posizionati male ovunque, ma gli sviluppatori hanno fatto un buon lavoro qui. Puoi anche utilizzare l’impostazione Magic Metronome nel menu che ti consente di rallentare il tempo se hai bisogno di aiuto extra, con la possibilità di aggiungere anche qualche sfida una volta sbloccata la possibilità di accelerare il tempo in un secondo momento.

Ghosts ‘n Goblins Resurrection aggiunge anche una caratteristica molto gradita sotto forma di gioco cooperativo locale per due giocatori, che ti consente di giocare con un amico. Giochi in stile classico come questo sembrano sempre progettati per essere divertiti con un amico, quindi averlo incluso è fantastico da vedere. Potrebbe essere un po ‘deludente che non ci sia una versione cooperativa online, ma il minimo ritardo in un gioco come questo potrebbe facilmente ucciderti, quindi probabilmente è meglio così.

Loading...

La serie Ghosts ‘n Goblins è scomparsa da un po’, ma è finalmente tornata dopo molti anni. Sembrando un mix tra classico e moderno, Ghosts ‘n Goblins Resurrection mantiene la dura difficoltà degli originali, rendendo le cose un po’ più accessibili per i nuovi arrivati. Aggiungendo la modalità cooperativa locale a due giocatori e nuove sfide che faranno tornare i giocatori per ulteriori informazioni, Ghosts ‘n Goblins Resurrection rappresenta un primo tentativo molto solido per riavviare questo classico franchise.

Il verdetto

Anche se il gameplay in sé non sarà sicuramente per tutti, poiché è molto radicato nel passato, Capcom ha sicuramente fatto un buon lavoro nel far rivivere quella che non molto tempo fa sembrava una serie morta con Ghosts ‘n Goblins Resurrection. .

OFFERTE DI GIOCO Ottieni subito Twitch Prime gratuitamente e ottieni oggetti di gioco, premi e giochi gratuiti

Loading...