EA è stato hackerato, FIFA 21 e codice sorgente Frostbite in vendita

Electronic Arts (EA) è diventato un altro importante editore ad essere hackerato e i suoi dati interni sono stati rubati per il miglior offerente.

Secondo un rapporto di Vice all’inizio di oggi, un gruppo di hacker ha violato con successo EA ed è fuggito con oltre 780 GB di dati, la maggior parte dei quali sarebbe stata messa in vendita su forum sotterranei al momento della stesura.

I dati hackerati includono il codice sorgente di FIFA 21 e il suo algoritmo di matchmaking. Quello e il codice sorgente per il motore Frostbite che alimenta quasi tutti i giochi EA come il nuovo Battlefield 2042. Altri dati rubati nell’hack includono framework interni e kit di sviluppo software insieme ad altri strumenti di sviluppo di giochi.

“Stiamo indagando su un recente incidente di intrusione nella nostra rete in cui è stata rubata una quantità limitata di codice sorgente del gioco e strumenti correlati”, ha confermato EA. “Non è stato effettuato l’accesso ai dati dei giocatori e non abbiamo motivo di credere che ci sia alcun rischio per la privacy dei giocatori”.

Il gigante dell’editoria sta attualmente lavorando con le forze dell’ordine per rintracciare gli hacker e, si spera, recuperare i dati rubati. EA ha assicurato che da quando i suoi server di dati sono stati violati, sono stati apportati miglioramenti alla sicurezza per garantire l’assenza di impatto sui suoi giochi e attività.

CD Projekt Red è stato violato in modo simile alcuni mesi fa, dove gli hacker hanno rubato documenti e presentazioni interni, nonché il codice sorgente di Cyberpunk 2077, Gwent e The Witcher 3: Wild Hunt. La differenza è che CD Projekt Red è stato vittima di un attacco ransomware in cui gli hacker hanno chiesto denaro per restituire i dati rubati. EA non ha confermato che tali richieste siano state fatte.

Loading...

Capcom è stato anche un altro editore a essere vittima di un massiccio attacco ransomware lo scorso anno. Capcom non solo ha confermato che i dettagli personali sono stati compromessi, ma anche che i documenti interni di alcuni dei suoi giochi sono stati violati. L’hack ha finito per far trapelare progetti non annunciati come Street Fighter 6, Dragon’s Dogma 2, Monster Hunter 6, Final Fight Remake e Resident Evil 4 Remake tra molti altri.

Il post EA è stato violato, FIFA 21 e il codice sorgente Frostbite in vendita è apparso per primo su SegmentNext.

Loading...