Dev SOSTITUITI: la partnership con Microsoft non ha contro; “In realtà si preoccupano del mercato indipendente”

La decisione di Microsoft di concentrare il suo segmento di videogiochi su Game Pass è stato un punto di discussione del settore che ha continuato a risuonare forte negli ultimi mesi. Dalla sua promessa che i titoli della Serie X saranno di generazione incrociata fino al prossimo anno alle audaci acquisizioni di studio, l’editore si impegna a garantire che Xbox sia un ecosistema unificato che offra un’abbondanza di contenuti a tutte le sue piattaforme sotto un unico servizio di abbonamento.

Mentre Game Pass è sbocciato, il valore offerto ai suoi abbonati è senza dubbio immenso; per un piccolo canone mensile, c’è un numero quasi incredibile di giochi da giocare. A volte sembra quasi troppo bello per essere vero, una nozione che ha messo in dubbio il fatto che quel suddetto valore per gli abbonati si traduca effettivamente in benefici per i numerosi sviluppatori integrati in Game Pass. In particolare, gli studi indipendenti più piccoli.

Parlando con Sad Cat Studios la scorsa settimana, il team dietro il fantastico platform cinematografico in arrivo REPLACED, che verrà lanciato esclusivamente su piattaforme Microsoft tramite Game Pass, volevo capire perché il team ha scelto di collaborare con Microsoft e cosa la loro esperienza è stata come finora. Il co-fondatore dello studio Igor Gritsay ha spiegato:

“La parte più grande della partnership per noi è che Microsoft si preoccupa davvero del mercato indie. Altrimenti, beh, ci sarebbero molti meno giochi su tutte le piattaforme. Danno davvero la possibilità ai piccoli studi di produrre effettivamente qualcosa e fornire consapevolezza di marketing alle persone. Direi che per gli studi indipendenti, non riesco nemmeno a pensare a una truffa (con la partnership con Microsoft) perché forniscono finanziamenti e portata di marketing”.

In particolare, il team vede anche Game Pass non come un’occasione mancata per vendere singole copie, ma come una piattaforma per ottenere maggiore visibilità e, a sua volta, un migliore ritorno sull’investimento. Igor ha continuato:

“Per quanto riguarda Game Pass, consente a più persone di conoscere il gioco e di giocarci davvero! Perché c’è spesso questa situazione per molti giocatori in cui vedranno un gioco nel negozio e lo vorranno, ma allo stesso tempo costa $ 30, $ 60 o anche di più, e quindi forse lo inserisci nella Wishlist e poi di solito dimentichi .”

Loading...

“Tuttavia, con Game Pass devi solo premere un pulsante e installare. Naturalmente, a volte il possibile svantaggio di questo è che, sai, le persone potrebbero essere troppo traboccanti di giochi e quindi ogni gioco riceve meno attenzione. Tuttavia, allo stesso modo, è un’opportunità per quei giochi di brillare. In altre situazioni potrebbero essere sommersi da migliaia di altri giochi. Game Pass consente a noi e a molti altri sviluppatori di consegnare effettivamente il nostro progetto alle persone. Inoltre, da quello che ho sentito, anche Game Pass aumenta le vendite, ma staremo a vedere! Per riassumere, per noi è una situazione vincente”.

REPLACED sarà lanciato nel 2022 su piattaforme Xbox e PC. Le citazioni utilizzate in questo articolo, che sono state leggermente modificate per chiarezza, sono estratti da un’intervista più ampia di domande e risposte che sarà pubblicata qui su emagtrends alla fine di questa settimana. Puoi leggere la recente funzionalità di . per ulteriori informazioni su REPLACED, che include commenti di supporto di Igor Gritsay e del collega co-fondatore di Sad Cat Studios Yura Zhdanovich.

Il post Dev SOSTITUITI: la partnership con Microsoft non ha contro; “They Really Care About the Indie Market” è apparso per la prima volta su ..

Loading...