Counter-Strike: Global Offensive rimuove le funzionalità free-to-play

Oggi Valve ha pubblicato un post sul blog che dettaglia le modifiche apportate a Counter-Strike: offensiva globale, il loro ingresso free-to-play nella storica serie di sparatutto. Global Offensive è il gioco più giocato su Steam, e questo è in gran parte perché chiunque può scaricarlo gratuitamente e le prestazioni stellari del gioco su hardware moderno; in poche parole, Global Offensive è uno dei giochi più accessibili sulla piattaforma PC nonostante la sua rigorosa scena competitiva e la cultura dei grandi eventi di eSport.

Oggi, gli sviluppatori hanno annunciato che avrebbero rimosso alcune funzionalità per coloro che non hanno un abbonamento Prime. In precedenza questo abbonamento garantiva l’accesso prioritario al matchmaking e ai pool di matchmaking separati per coloro che lo possiedono. È stata una misura per aiutare a contenere gli imbroglioni per il free-to-play e incentivare coloro che prendono sul serio il gioco per ottenere l’adesione. In precedenza potevi ottenere lo stato Prime in Counter-Strike: Global Offensive pagando $ 14,99 o raggiungendo il livello 21 giocando nei server free-to-play. Questa nuova modifica ha reso così i giocatori free-to-play non saliranno più di livello, il che significa che ora dovranno acquistare lo stato Prime. I giocatori che attualmente stanno giocando gratuitamente hanno 2 settimane per acquistare Prime prima che i loro punti esperienza e il loro grado vengano cancellati.

Il gioco rimuoverà anche l’accesso alla modalità classificata e una nuova non classificata per i giocatori non prime, il che significa che i giocatori nuovi e gratuiti possono giocare solo partite casuali e personalizzate, ma hanno comunque accesso a matchmaking casuali, mappe dell’officina e server della comunità. Ciò significa che i nuovi giocatori e coloro che non acquisiscono Prime non possono più sbloccare cosmetici o classificare e salire di livello. Gli sviluppatori attribuiscono questo cambiamento agli attori in malafede che approfittano del percorso gratuito per primeggiare per cercare di rovinare l’esperienza per gli altri giocatori. In sintesi, c’erano troppi imbroglioni nel matchmaking di Prime e il modo più semplice per ridurre questo è limitare l’accesso gratuito alla modalità. Sebbene questo sia uno sviluppo sfortunato per i giocatori free-to-play, proteggerà l’esperienza di coloro che hanno pagato per giocare. Questo deluderà alcuni, ma c’è ancora un’enorme quantità di contenuti gratuiti disponibili e ha senso che Valve voglia proteggere la scena competitiva classificata. Puoi leggere il post completo qui.

Counter-Strike: Global Offensive è disponibile su PC

Loading...

OFFERTE DI GIOCO Ottieni subito Twitch Prime gratuitamente e ottieni oggetti di gioco, ricompense e giochi gratuiti

Loading...